preloader


6 Da Boario alla Valle Sedornia, alle Foppane e al passo della Croce

 

Tempo di percorrenza: 5/6 h.

Partenza: Dal “Roccolo” di Boario, 1076 metri

Arrivo: Ristorante Belvedere di Boario 1076 metri

Altitudine massima: Passo della Croce, 2029 metri

Dislivello in salita e discesa: 953 metri

Difficoltà: L’attraversamento delle Foppane può essere problematico in caso di nebbia Escursione lunga, richiede un buon allenamento e conoscenza della zona

Note: Acqua da bere a Boario, in Valle Sedornia, alla Baita bassa di Fontana Mora e alla Baita di Benfit.

 

È una lunga passeggiata, che richiede allenamento e buona conoscenza della zona. È facile e remunerativa fino alla Baita alta di Fontana Mora, mentre richiede una certa attenzione nel tratto che adduce al Passo della Croce. La partenza consigliata per questa escursione è in corrispondenza dell’ultimo tornante della strada Gromo - Spiazzi, poco sopra il bar ristoro Belvedere. Qui s’imbocca, sulla sinistra, una stradina che porta ad un piccolo caseggiato denominato “Roccolo”. Da li inizia la sterrata gippabile che, con lungo percorso pressoché pianeggiante, attraverso la boscosa Valle Grassa consente di raggiungere la Valle Sedornia, anticamente dedicata al Dio Saturno. Abeti rigogliosi fiancheggiano la stradella, lungo la quale si ammirano le più alte vette delle Orobie e dove è facile imbattersi nel capriolo o nel cervo. Raggiunto, in Valle Sedornia lo spiazzo dell’acqua, dove giunge anche la mulattiera da Gandellino, si segue la sinistra orografica del torrentello dalle acque limpidissime, si superano le stalle di Vigna per imboccare, poco sopra, un sentiero sulla destra che permette di raggiungere la Baita bassa di Fontana Mora, nelle cui vicinanze sgorga una fresca sorgente. Da qui, per ripido sentiero che sale si giunge alla Baita alta di Fontana Mora, diroccata. Superata quindi una pozza d’abbeverata del bestiame si attraversa, tenendo la propria destra (Ovest) la conca delle Foppane, dove si notano profonde doline, nelle quali la neve rimane per gran parte dell’anno. Si sale il Passo della Croce, a 2029 metri di quota. Sotto il panorama offerto dai boschi degli Spiazzi, che si raggiungono seguendo il sentiero che tocca la Baita di Benfit, la Baita della Costa e quella di Avert. Dal piazzale alberghi, agli Spiazzi, un breve tratto di strada asfaltata riporta al bar Belvedere.

SPORT E DIVERTIMENTO

logo sciclub  parcosospeso  spiazzi

RICONOSCIMENTI

bandiera arancione  iborghipiubelli  valseriana 2 

GUARDA IL VIDEO

WEBCAM